Come rendere produttiva l'amicizia

L'amicizia formale deve tornare ad interessarsi delle realtà del proprio territorio, dell'area in cui si vive. Per favorire ciò, è utile far nascere circoli culturali e comitati attivi. Le iniziative riguardano l'ambiente e la sicurezza dei cittadini, oltre che i progetti a favore dei bambini, degli anziani, delle persone che vivono da sole, dei giovani e delle famiglie. 
L'amicizia formale condivide le cosiddette chiacchiere da bar. Se si sposta l'attenzione su qualcosa che è funzionale al bene comune, la condivisione produrrà benessere per tutte le persone che vivono nella comunità. In questo modo, l'amicizia formale diventa amicizia progettuale, che crea valore.

Tratto dal libro: L'amicizia progettuale - Luciano Di Emilio